20 Metodi per Aumentare traffico sul Blog

Disclaimer: per il mantenimento del sito, nella pagina sono presenti link in affiliazione

aumentare traffico sul blog

Iniziare un blog al giorno d’oggi è diventato estremamente facile grazie a piattaforme come WordPress. Tuttavia, una volta installato e messo in funzione, la prima grande sfida è quella di aumentare il traffico sul blog.

Come dici? Hai appena creato un blog ma hai già perso l’entusiasmo perché ricevi poche visite?

Non preoccuparti, hai trovato l’articolo giusto per aumentare le visite sul tuo blog. Puoi aumentare facilmente il traffico del tuo blog utilizzando le 20 tecniche che ti spiegherò tra poco.

I metodi sono tantissimi, quindi ti consiglio di leggere tutto l’articolo e poi iniziare ad applicare una strategia alla volta.

Pronto? Iniziamo.

1 – Individua il tuo pubblico

aumentare traffico sul blog

Prima di iniziare a creare contenuti per il tuo blog, è importante dedicare un po’ di tempo a capire il tuo pubblico e quello che sta cercando.

È possibile creare rapidamente un identikit dei tuoi visitatori rispondendo alle seguenti domande:

  • Quali problemi affrontano che puoi aiutare a risolvere?
  • Che tipo di contenuti stanno cercando?
  • Quanti anni hanno?
  • Cosa fanno nella vita?
  • Che livello di istruzione hanno?

Rispondere a queste domande ti aiuterà a ottenere un’immagine più chiara del tuo pubblico di destinazione.

2 – Ricerca le parole chiave per perfezionare i tuoi contenuti

aumentare il traffico usando parole chiave

La ricerca delle parole chiave (le cosiddette “keyword”) è probabilmente l’aspetto più importante della SEO. Ti aiuta a scoprire parole chiave e frasi specifiche che gli utenti digitano su Google per trovare le informazioni che stanno cercando.

Di solito i principianti ipotizzano senza pensarci troppo quali sono i contenuti migliori da proporre al proprio pubblico.

Come puoi immaginare, questa strategia non ha molto successo.

Se usi la strategia “best-guess” appena descritta, molti dei tuoi articoli probabilmente non avranno successo sui motori di ricerca. Questo perché nessuno cerca le parole chiave che hai usato, o c’è troppa concorrenza per le keyword in questione.

Effettuando una scelta accurata delle parole chiave, otterrai i seguenti vantaggi:

  • Utilizzerai i termini di ricerca che le persone stanno veramente cercando.
  • Troverai idee esclusive ed originali correlate ai termini di ricerca popolari.
  • Potrai imparare dai blog rivali e batterli con contenuti migliori.

Ora la domanda è: come si fa praticamente la ricerca per parole chiave? Fortunatamente, non è così difficile come si potrebbe pensare.

Esistono molti strumenti gratuiti e a pagamento che possono aiutarti a svolgere ricerche di parole chiave appropriate.

Strumento gratuito: Ubersuggest

Uno degli strumenti più popolari e facili da usare è Ubersuggest. Per utilizzarlo basta inserire un argomento o una keyword nella barra di ricerca. Proviamo con “perdere peso”.

ubersuggest keywords

Come vedi Ubersuggest ti fornisce parole chiave alternative e variazioni strettamente correlate alla tua ricerca. Nelle colonne a fianco sono indicati altri fattori importanti come il numero di ricerche mensili per la specifica frase e la concorrenza stimata nella ricerca organica.

Strumento a pagamento: SEOzoom

seozoom keyword

Tutti gli strumenti gratuiti hanno dei limiti, ma per iniziare vanno benissimo. Se però decidi di approfondire e affinare la tua ricerca delle parole chiave, purtroppo bisogna spendere qualche soldo.

Tra i vari strumenti disponibili, SEOzoom, il nuovo prodotto completamente italiano, sta avendo molto successo ultimamente, soprattutto grazie alle sue funzioni di qualità (non solo keyword planning) e il costo decisamente più basso rispetto alle sue alternative (ad esempio SemRush).

SEOzoom, oltre che una ricerca delle parole chiave estremamente accurata, analizza il traffico del tuo sito, ti indica le opportunità da sfruttare, il motivo dei cali e dei miglioramenti rapportati agli eventi più importanti del Web.

Ecco l’opinione di Laura Musig, una consulente SEO, in merito al tema delle parole chiave:

Quando scrivo sui miei blog ovviamente penso sempre alla visibilità organica su Google. Per questo prima di concepire un post faccio sempre una mini keyword reasearch o meglio, mi concentro sempre sull’intento di ricerca (search intent) che il mio articolo dovrà intercettare.

Concepisco ogni post come la risposta ad una domanda: come, quando, quanto, cosa o perchè. Utilizzando strumenti come SeoZoom o Answer the Public possiamo avere a disposizione tantissimi spunti per il nostro piano editoriale in ottica SEO basato su keyword informazionali. Attraverso SEOZoom, inoltre, potremo scoprire anche numerose keyword transazionali, utili per monetizzare i nostri post.

3 – Crea un calendario editoriale

calendario editoriale per aumentare il traffico

Dopo aver fatto la ricerca delle parole chiave, probabilmente ti verranno in mente migliaia di idee per i post sul tuo blog.

A volte, l’infinito elenco di keywords può sopraffare i principianti fino a un punto in cui semplicemente si arrendono.

Per assicurarti che questo non accada, ti consiglio di creare un calendario editoriale con la lista dei post che vuoi pubblicare. Ricorda, nessun grande blog è stato costruito in un giorno. Ci vogliono tempo e sforzi costanti per creare un blog di successo.

Per iniziare consiglio di usare Google Calendar: è gratuito, funzionale e semplice da usare. Lo trovi in alto a destra tra le varie app di Google,

aumentare visite sito web con google calendar

L’obiettivo è organizzare, creare una visione complessiva della tua strategia e diventare più produttivi. In questo modo riuscirai ad aumentare il traffico sul blog.

Ecco alcuni suggerimenti sulla gestione del carico di lavoro editoriale in modo più efficiente:

  • Non essere troppo duro con te stesso. Inizia con due articoli a settimana e aumenta gradualmente il ritmo quando puoi.
  • Sii coerente con il tuo programma di pubblicazione. Assicurati di seguire il tuo calendario e pubblicare contenuti regolari come pianificato.
  • Aggiungi note, idee per le parole chiave e contorni al tuo calendario. Ciò ti aiuterà a produrre contenuti di migliore qualità quando ti siedi per scrivere.
  • Utilizza colori, tag, categorie e altre funzionalità nel calendario per renderlo più visivo e organizzato.

4 – Creare contenuti completi e utili

aumentare visite blog creando contenuti completi

La cosa più importante che sia gli utenti che i motori di ricerca cercano sono i contenuti di buona qualità.

Per un blog, un contenuto di qualità è solitamente un articolo completo su un argomento specifico che copre tutti i dettagli. Questo lo rende estremamente utile per gli utenti, a ti aiuterà ad aumentare le visite al tuo sito.

Questi articoli completi sono noti come “pagine di base”.

Fondamentalmente, questi sono i tuoi articoli più importanti. È necessario scegliere la parola chiave più promettente e quindi fornire quante più informazioni possibili in un articolo abbastanza lungo.

Dovresti creare il maggior numero possibile di articoli base per coprire tutte le parole chiave importanti nel tuo settore.

Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti da tenere a mente quando si crea una pagina del genere:

Il contenuto potrebbe essere di qualsiasi tipo. Ad esempio, una guida pratica, un tutorial, un articolo di confronto, un pezzo di opinione, un elenco e così via.

La differenza tra il contenuto di queste pagine e gli altri articoli è che gli articoli di base sono più completi e forniscono informazioni approfondite sull’argomento.

Gli articoli base non invecchiano. Sono sempreverdi e sempre utili. Per questo bisogna costantemente aggiornarli con nuove informazioni per rimanere in cima ai risultati di ricerca.

5 – Crea articoli lunghi

Questo consiglio arriva direttamente da Lorenz Crood, uno specialista della SEO.

crea articoli lunghi sul tuo blog

Indicativamente ti consiglio di scrivere articoli di 1800/2000 parole, ma prendi questo dato con le pinze, perché varia da nicchia a nicchia e da argomento ad argomento.

Falli comunque molto lunghi. Sicuramente più di quanto hai sempre fatto fino ad ora.

Devi anche stare attento a non sbrodolare però: sia i motori di ricerca che le persone preferiscono i contenuti densi, quindi senza informazioni sovrabbondanti.

Quindi, al posto che scrivere 1 articolo da 500 parole ogni settimana, di qualità scadente, pubblicane uno da 2000 approfondito e d’alta qualità per i tuoi lettori.

Probabilmente ti starai chiedendo dove sta il vantaggio di tutto questo.

Il fatto è che creando articoli lunghi gli utenti passano molto più tempo sul tuo sito di quanto non farebbe se postassi decine e decine di post di 300 parole.

E i motori di ricerca come Google ne tengono conto. Ma i vantaggi non sono solo sul lato SEO e crescita del traffico:

  • Il tasso di abbandono diminuisce (ti consiglio di leggere anche questi metodi per diminuirlo)
  • Maggiore visibilità e autorevolezza
  • Maggiori condivisioni sui social
  • Più possibilità di ricevere backlinks
  • Aumentano le conversioni, quindi iscrizioni e vendite

6 – Rendi leggibile il tuo contenuto

aumentare traffico sul blog rendendolo leggibile

Come accennato in precedenza, i motori di ricerca e gli utenti amano articoli più lunghi e completi che forniscono tutte le informazioni di cui hanno bisogno.

Ora il problema è che gli esseri umani hanno una scarsa capacità di attenzione.

Una leggera difficoltà nella lettura o nella comprensione respingerà i tuoi utenti, e se ne andranno senza guardare tutte le informazioni utili che hai offerto.

Per risolvere questo problema prima che accada, è necessario rendere tutti i tuoi contenuti facili da leggere.

Un buon punto di partenza sarebbe quello di presentare il tuo articolo in frasi di piccole dimensioni usando un tono amichevole e un sacco di effetti visivi.

Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti di base per rendere i tuoi contenuti più leggibili e user-friendly:

  • Usa frasi e paragrafi più piccoli. Questo lascia molto spazio bianco attorno al testo, rendendo più semplice l’aspetto e la lettura.
  • Prova a migliorare la tipografia utilizzando caratteri più leggibili, caratteri di grandi dimensioni e ampia interlinea.
  • Controlla il punteggio di leggibilità del tuo contenuto. Il plugin Yoast SEO è dotato di uno strumento integrato per questo.
  • Usa immagini, schermate, video, infografiche e altri elementi visivi. Questi elementi multimediali rendono il tuo articolo molto coinvolgente e più facile da leggere.
  • Come consiglia Gabriele Rizzi, se il tuo testo richiede delle liste, allora ti conviene utilizzare gli elenchi (come sto facendo io adesso) perché facilitano la comprensione del testo

7 – Inizia a costruire la tua mailing list

email marketing blog

La maggior parte dei principianti si concentra solamente sul portare nuovi utenti al proprio sito web. Tuttavia, le statistiche dicono che oltre il 70% degli utenti che lasciano il tuo sito web non tornerà più.

Il trucco per aumentare il traffico del tuo blog NON è solo ottenere nuovi visitatori, ma è anche far tornare i visitatori esistenti.

Come ti assicuri che gli utenti tornino al tuo sito web? Lo fai chiedendo loro di iscriversi alla tua newsletter.

La cosa migliore dell’email marketing è che sei tu a decidere le regole. Nessuno può limitare la tua copertura e puoi accedere direttamente alle caselle di posta dei tuoi lettori. L’email marketing è lo strumento di marketing più conveniente ed efficace a tua disposizione, e se vuoi avere successo, è un requisito obbligatorio.

Se al momento non hai una mailing list, stai costantemente perdendo potenziali visitatori ogni giorno. Ora però ti dò una buona notizia:

Il software migliore del momento, SendinBlue, è gratis!

Alcuni pacchetti sono a pagamento, ma se sei alle prime armi, il pacchetto gratuito è molto più che sufficiente.

Anche altre compagnie di email marketing offrono un pacchetto gratuito, ma l’unica offerta gratuita che non impone limitazioni sul numero di contatti è quella di
SendinBlue.

Inoltre iscriversi gratuitamente è facilissimo: è sufficiente inserire il proprio nome, una mail valida e una password.

sendinblue gratis

Una volta settato il tuo servizio di email marketing, potrai inviare regolarmente newsletter per portare più visitatori al tuo blog. Inizia subito gratis da qui.

8 – Impara a scrivere titoli sensazionali

aumentare visite sul blog con un buon titolo

Quando gli utenti trovano i tuoi contenuti nei risultati di ricerca, la prima cosa che vedono è il titolo dell’articolo.

Un titolo eccellente spicca e ottiene più clic, mentre un titolo semplice e noioso viene ignorato e gli utenti probabilmente lo ignoreranno.

Questo rende la creazione dei titoli molto importante.

Fortunatamente, gli esperti di blogging hanno fatto ricerche su titoli per molto tempo, e puoi trarre beneficio dalle loro scoperte.

Ecco gli elementi essenziali per un titolo efficace:

  • Un buon titolo scatena una risposta emotiva (gioia, sorpresa, shock, curiosità, paura, eccitazione, avidità e così via).
  • Offre agli utenti una ricompensa e valore
  • Promuove il contenuto includendo parole chiave
  • Aumenta il traffico della pagina e del blog in generale

I copywriter usano le parole di potere per innescare le risposte emotive. Comunicano agli utenti perché l’articolo è prezioso o ciò che otterranno cliccando su di esso. Un buon titolo ti permetterà di aumentare molto le visite sul blog.

9 – Abituati a fare Internal Linking

link interni per blog

Ora che hai iniziato a creare buoni contenuti, è importante collegarli tra di loro. Questa operazione è chiamata internal linking e svolge un ruolo fondamentale nella SEO.

Ecco i motivi:

  • I collegamenti interni aiutano Google a comprendere il contesto e le relazioni tra diversi articoli sul tuo sito web.
  • I collegamenti interni, se posizionati in modo strategico e nel contesto, possono aiutarti ad aumentare le visite della pagina e ridurre la frequenza di rimbalzo.
  • È difficile chiedere ai siti Web di terzi di linkare ai tuoi articoli. È molto semplice creare link interni sul tuo sito.
  • Se inizia a fare internal linking in modo abitudinario, la struttura del tuo blog si rafforzerà, e di conseguenza otterrai più traffico.

10 – Impegnati per ottenere backlinks

backlinks SEO

Un backlink è un collegamento in entrata al tuo blog da un sito web esterno. I backlink sono uno dei segnali più influenti nella classifica di Google.

Ottenere backlinks da siti Web e blog affidabili è molto difficile, e non solo per i principianti, anche i blogger esperti fanno fatica.

Ecco alcuni suggerimenti per ottenere backlink di qualità sul tuo sito web:

  • Rivolgiti agli influencer e ai blog rispettabili nel tuo settore, parla con loro di contenuti specifici sul tuo sito web che potrebbero voler collegare.
  • Scrivi guest posts su altri blog e siti web.
  • Intervista influencer e blogger e posta la conversazione sul tuo sito. Probabilmente vorranno far sapere al loro pubblico di andare a dare un’occhiata alla loro intervista, e otterrete quindi un backlink.

Ricordati poi che il modo più semplice per ottenere un backlink consiste nell’aggiungere un link verso il tuo sito web su tutti i tuoi profili di social media.

11 – Aggiungi immagini, grafici, infografiche per creare contenuti visivamente attraenti

aumentare traffico con immagini

In uno dei consigli precedenti, ti ho detto che l’aggiunta di immagini e grafici ai tuoi articoli li rende più leggibili.

Dal momento che gli elementi visivi sono così importanti, credo che meritino il loro posto esclusivo in questa lista.

Il nostro cervello adora gli elementi visivi. Amiamo i colori e gli oggetti perché l’estetica scatena reazioni emotive nel nostro cervello. Questo ci rende più immersi nel nostro ambiente.

Le persone amano guardare infografiche perché rendono le informazioni coinvolgenti e facili da consumare.

Le immagini nei tuoi post del blog attirano l’attenzione dell’utente e le aiutano a concentrarsi non solo sull’elemento visivo ma anche sul testo che lo circonda.

Se sei appena agli inizi, è importante sapere che non puoi semplicemente utilizzare qualsiasi immagine che vedi su Internet. Le immagini sono protette da copyright e il furto di materiale protetto da copyright può avere gravi conseguenze.

Idealmente, si desidera utilizzare le proprie immagini, grafica e fotografie, ma non tutti i blogger sono grafici o fotografi.

Fortunatamente, ci sono tante risorse per trovare immagini royalty-free:

  • istockphoto.com: sito con molte immagini professionali e prezzi onesti
  • Google immagini: il tuo motore di ricerca preferito, nel menu strumenti, ti permette di filtrare le immagini in base ai loro diritti di utilizzo, come mostrato nell’immagine sottostante.
immagini senza copyright

Esistono anche strumenti che puoi usare per creare da solo le immagini:

  • Adobe Photoshop: non c’è bisogno di presentarlo, è il principe dei programmi di manipolazione di immagini. Clicca qui per scaricarlo e clicca qui per un corso adatto ai principianti
  • GIMP – molti lo descrivono come il Photoshop gratuito, anche se ha qualche limite

12 – Aggiungi video ai tuoi articoli

aumentare visite sul blog youtube

I video sono il contenuto di maggior successo su Internet. Gli utenti dedicano più tempo ai post dei blog che contengono video oltre a testo e immagini.

Aggiungere video ai tuoi articoli in WordPress è semplicissimo. Tuttavia, non dovresti mai caricare video direttamente su WordPress se il tuo hosting non è ottimizzato per lo streaming di video.

Un video caricato direttamente sul tuo server di hosting WordPress richiederà troppe risorse e l’esperienza utente sarebbe terribile.

Il modo migliore per aggiungere un video al tuo blogs è caricarlo su YouTube per poi incorporarli nei post del tuo blog.

Questo ti dà ancora più visibilità poiché YouTube stesso è il secondo motore di ricerca più grande al mondo e una piattaforma di social molto popolare.

Il software migliore per creare e editare facilmente i video arriva ancora dalla suite Adobe, e si chiama PremierePro.

13 – Usa un design semplice e pulito per il tuo blog

temi semplici per wordpress

Ci sono molti temi WordPress disponibili sul mercato. Il problema è che molti principianti decidono di usare un tema con tante funzioni e decorazioni. Questi temi non sono sempre la scelta migliore per il tuo sito web.

Il cattivo design del sito web impedisce agli utenti di dedicare più tempo al tuo blog, riducendo il numero di visualizzazioni delle pagine.

Sappi che un buon design aiuta i tuoi lettori a scoprire più contenuti, esplorare diverse sezioni e trascorrere più tempo sul tuo sito.

Come scegliere dunque il tema migliore? La nostra risposta è cercare sempre la semplicità.

Un tema semplice, pulito e funzionale fa una buona prima impressione e offre la migliore esperienza utente.

Ecco alcuni dei temi più adatti:

14 – Impara e applica le basi SEO al tuo sito web

aumentare il traffico sul blog

La SEO (Search Engine Optimization) è un insieme di tecniche che ti aiutano a rendere il tuo sito web più adatto ai motori di ricerca. Non è necessario essere un guru del SEO per sapere come aumentare traffico sul blog .

Contrariamente alla credenza popolare, chiunque può fare SEO per i propri siti web senza assumere un esperto. Ci sono un sacco di strumenti SEO e plugin , consigli gratuiti e tutorial passo-passo disponibili che è possibile utilizzare.

Ti consiglio di utilizzare il plug-in Yoast SEO per WordPress. È lo strumento di ottimizzazione SEO più completo. La versione gratuita include tutte le funzionalità SEO di cui avrai bisogno sul tuo sito web.

15 – Condividi automaticamente i post del tuo blog

social network blog

Nonostante l’importanza dell’ email marketing, non bisogna assolutamente ignorare i social media.

Anzi, ti consiglio di essere presente su tutte le piattaforme social più importanti e persino di trovare nuove piattaforme di nicchia da esplorare.

Il problema con i siti di social media è che devi pubblicare regolarmente contenuti per mantenere i tuoi seguaci e aumentare traffico sul blog.

Se lo fai manualmente, spenderai molto tempo per condividere i contenuti.

È qui che entra in gioco IFTTT . È un servizio online gratuito che ti consente di condividere automaticamente i tuoi post sui blog di WordPress sui siti web dei social media.

16 – Posta regolarmente i tuoi vecchi articoli sui social media

aumentare traffico sito web

Se sei come la maggior parte dei blogger, probabilmente pubblichi qualche articolo a settimana. Questo significa che per molti giorni, non c’è nessun aggiornamento da te sui social.

Non sarebbe bello poter condividere automaticamente i tuoi vecchi contenuti a intervalli regolari durante il giorno?

Ciò ti aiuterebbe a ottenere più traffico dai social media aumentando la tua visibilità e mantenendo i tuoi profili più attivi.

Fortunatamente, puoi automatizzare questo processo con strumenti come Social Media Auto Publish, che ti permetterà di condividere automaticamente i tuoi vecchi articoli sui tuoi canali social.

17 – Esplora altri social network

aumentare visite sito web

Ci sono così tanti siti di social media là fuori, ma la maggior parte di noi passa tutto il tempo su alcune piattaforme principali come Facebook e Instagram.

Tuttavia, a seconda degli argomenti del tuo blog, potresti avere più successo su altre piattaforme social meno affollate.

Ad esempio, se il tuo blog riguarda la creazione di attività commerciali, potresti trovare più utenti coinvolti su LinkedIn. Alternativamente, puoi trascorrere del tempo su Quora per rispondere alle domande degli utenti per backlinks e aiutano ad aumentare il traffico del blog.

Ti consilio di provare a trascorrere più tempo sui social network diversi dai “soliti”. Potresti trovare un pubblico più appassionato e un seguito più grande in questo modo.

18 – Partecipa alle community online

aumentare traffico sul blog tramite gruppi

Le comunità online sono una grande fonte di traffico perché hanno già utenti che sono interessati agli argomenti che offri sul tuo blog.

Puoi trovare community su Reddit, gruppi LinkedIn, gruppi Facebook, YouTube e altro.

Attento però: non iniziare subito a postare link ai tuoi articoli. Questa pratica è considerata spamming e i moderatori ti bloccheranno istantaneamente.

Passa un po’ di tempo a costruire la tua reputazione, rispondendo alle domande, unendoti alle discussioni e poi condividento il tuo sito web solo in occasioni appropriate.

19 – Tieni traccia dei posizionamenti in rapporto con parole chiave del tuo sito web

aumentare traffico blog

Dopo aver iniziato a creare contenuti e promuoverli, è necessario tenere traccia del rendimento di ogni singolo articolo. Soprattutto, per quali parole chiave si posiziona.

Puoi farlo con uno strumento chiamato Google Search Console. È uno strumento gratuito fornito da Google che ti aiuta a vedere come sta andando il tuo sito web in Ricerca Google.

Se invece desideri monitorare i siti Web della concorrenza, purtroppo Google Search Console non ti sarà di aiuto.

Per questa funzione, avrai bisogno di strumenti come SEMRush. Utilizzando questi strumenti, potrai ottenere informazioni dettagliate sui tuoi concorrenti, sulle loro parole chiave migliori e su cosa devi fare per superarli.

20 – Monitora il traffico del tuo sito web e il coinvolgimento degli utenti

aumentare visite sul blog

Ora che hai iniziato a ricevere traffico, devi sapere da dove provengono gli utenti e cosa fanno quando sono sul tuo sito web. Senza questi dati, non puoi valutare la tua strategia o pianificare le tue prossime mosse.

È qui che entra in gioco Google Analytics.

Tiene traccia dei visitatori del tuo sito Web e ti aiuta a visualizzare i rapporti sul traffico e il coinvolgimento.

Il più grande vantaggio dell’utilizzo di Google Analytics è quello di vedere cosa stanno facendo gli utenti quando visitano il tuo sito web. Conoscere questi dati ti aiuta a capire ciò che funziona e ciò che invece non va, per poi agire di conseguenza.

Ora tocca a te!

aumentare visite sito web

Questi suggerimenti ti aiuteranno ad aumentare il traffico sul tuo blog e a ottenere più seguaci.

Ripeto il consiglio iniziale: inizia ad applicare uno dei metodi di questa lunga lista, e una volta implementato passa al successivo. Per facilità, salva questa pagina tra i preferiti del tuo browser per poterla rivedere ogni volta che vuoi.

Spero che questi suggerimenti ti abbiano aiutato ad aumentare il traffico del tuo blog…

Se hai intenzione di applicare queste tattiche per guadagnare con il tuo blog, ti potrebbe interessare questo articolo dedicato al modo migliore per monetizzare il tuo sito: l’affiliate marketing.

Se invece non hai ancora creato il tuo blog, ecco la guida completa per crearlo in 20 min!